Vladimir DereviankoTECNICA ACCADEMICA - PAS DE DEUX

    biografia

    Vladimir Derevianko si forma come danzatore presso la Scuola del Bolshoi di Mosca.

    Nel 1977 entra a far parte della Compagnia del Teatro Bolshoi dove grazie alle sue straordinarie qualità, ben presto, ne diviene primo ballerino.

    Nel 1983 si trasferisce in Europa, dove fondamentali per la sua formazione d’artista sono state le collaborazioni artistiche conY. Grigorovitch e V.Vassiliev al Bolshoi di Mosca, con Uwe Scholz e John Neumeier in occidente.

    Ha lavorato a Parigi con N. Beriozoff e Serge Golovine interpretando una parte del grande repertorio di Nijinsky, del quale si è dimostrato interprete ideale.
    In occasione dell’anniversario per i suoi 20 anni in scenaGlen Tetley gli ha dato la possibilità di interpretare il suo “Pierrot lunaire”, e nel 2003 in occasione dei suoi 25 anni di carriera, Uwe Scholz ha regalato a Derevianko la sua ultima creazione: “Winterreise” dai celebri lieders di Schubert.
    Ha ricevuto numerosi premi prestigiosi tra cui:

    • Benois de la Danse conferitogli da Y.Grigorovitch proprio sulla scena del Teatro Bolshoi di Mosca, in occasione del suo primo ritorno in Russia, come miglior danzatore dell’anno 1994
    • Premio Nijinsky datogli dall’Accademia di Kiev come miglior danzatore Europeo nel 2001
    • Premio Positano “Leonide Massine” ricevuto per ben due volte, nel 1983 come giovane stella e nel 2004 per la carriera di grande danzatore ed interprete e per la brillante Direzione Artistica del Balletto di Dresda.
    Cyril AttanassoffLeonardo Maietto